logo
Homepage
Perché un Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane?

La gestione del S.S.N. sarà in futuro sempre più delegata a livello regionale, definendo i livelli essenziali ed uniformi di assistenza e lasciando al livello centrale il raccordo e l'armonizzazione del complesso delle funzioni e delle attività dei Servizi Sanitari Regionali. La nascita dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane risponde ad un'esigenza di informazione nell'ambito dei nuovi scenari creati dalla devoluzione e dal decentramento.

Finalità dell'Osservatorio

L' "Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane" ha lo scopo di monitorare, secondo criteri di scientificità, l'impatto dei determinanti organizzativi e gestionali su cui si fondano attualmente i Sistemi Sanitari Regionali e trasferire i risultati della ricerca ai responsabili regionali, aziendali e alla comunità scientifica nazionale ed internazionale.

Attività di ricerca

In linea con le proprie finalità, l'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane si prefigge di:

  • fornire conoscenze di elevata qualità sui sistemi sanitari nelle regioni italiane;
  • identificare esperienze chiave di buona pratica e valutare l'impatto delle diverse strategie;
  • comunicare e diffondere i risultati in maniera continuativa;
  • trasferire attivamente le migliori pratiche organizzative e gestionali alle aziende sanitarie pubbliche e private;
  • monitorare sviluppi e riforme dei sistemi sanitari regionali;
  • valutare ex-post l'impatto delle riforme dei sistemi sanitari regionali;
  • sviluppare attività finalizzate al trasferimento di conoscenze ed evidenze alla Comunità scientifica, alle Aziende sanitarie e alle Regioni che vogliano impostare adeguati programmi di gestione dei servizi sanitari.

Le linee di ricerca, avviate a partire dal dicembre 2001, riguardano l'analisi dei sistemi sanitari regionali, dal punto di vista istituzionale, organizzativo, del quadro economico-sociale di riferimento, della valutazione, analisi e rappresentazione delle differenti condizioni nello stato di salute, a livello del singolo e della popolazione, e della qualità complessiva dell'assistenza. I risultati di tali attività saranno diffusi e approfonditi attraverso adeguati strumenti ed iniziative informative e comunicative.

Le linee di ricerca sono accorpate in tre macroaree:

  • valutazioni di outcome
  • organizzazione sanitaria
  • mortalità come indicatore di impatto.
Organizzazione attività

L'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, nato per iniziativa dell'Istituto di Igiene dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, si qualifica come istituzione di carattere scientifico sotto forma di Centro di Eccellenza in collaborazione con le competenti istituzioni accademiche, scientifiche e tecnologiche nazionali ed internazionali, con particolare riferimento all'European Observatory on Health Care Systems dal quale mutua i meccanismi istituzionali" (art. 1 dello Statuto).

L'Osservatorio, inoltre, coordina ed integra la propria attività con il Gruppo di lavoro sul management sanitario della S.It.I. (Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica), al cui interno è stato possibile identificare molti dei responsabili e dei componenti dei Centri di riferimento regionale, tutti espressione di primissimo piano delle realtà scientifiche di sanità pubblica territorialmente competenti.

Sulla base delle finalità dell'osservatorio vengono realizzate linee di ricerca, attività formative e divulgative inerenti:

  • l'analisi dei sistemi sanitari regionali e del quadro economico- sociale di riferimento;
  • la valutazione, analisi e rappresentazione delle diverse condizioni dello stato di salute, a livello del singolo e della popolazione, e della qualità complessiva dell'assistenza.

In linea con gli obiettivi di ricerca e divulgazione/formazione, l'Osservatorio si prefigge, infatti, di trasferire i risultati delle ricerche svolte:

  • sotto forma di conoscenze ed evidenze, secondo le metodologie e le tecniche comunicative e formative più aggiornate
  • alla Comunità scientifica, alle Aziende Sanitarie e alle Regioni che vogliano impostare adeguati programmi di gestione dei servizi sanitari secondo ottiche organizzative, di direzione e controllo strategici.




Login
Username
Password
Non sei ancora registrato?
Registrati gratuitamente per accedere a tutte le sezioni del sito.
Per accedere
all"'Indagine conoscitiva sui percorsi ospedalieri delle persone con disabilità"
inserire i dati nel box di Login qui sopra.

News

Presentazione Rapporto Osservasalute 2013 - Stato di salute e qualità dell’assistenza nelle regioni italiane


16 Aprile 2013 - ore 11.00
Policlinico Universitario “A. Gemelli”
ROMA


Riunione Plenaria
Rapporto Osservasalute 2013 – Stato di salute e qualità dell’assistenza nelle regioni italiane


5-6 Novembre 2013
Grande Albelgo Hotel Miramare
Via Appia, 44
FORMIA (LT)


Presentazione DECIMO Rapporto Osservasalute – Stato di salute e qualità dell’assistenza nelle regioni italiane


29 Aprile 2013 - ore 11.00
Policlinico Universitario “A. Gemelli”
ROMA


Accedi


Presentazione 1° COUNTRY REPORT ITALIA
Le sfide decisionali per la salute e l’assistenza sanitaria in Italia


5 febbraio 2013
SALA ITALIA
Centro Congresso Europa
Università Cattolica del Sacro Cuore
Largo F. Vito, 1
ROMA


Apri report